MeteoMurge.it

Template Joomla scaricato da Joomlashow

Previsioni Meteo

Previsioni GrafichE lunedì 5 dicembre 2016

 
 

Le Castagne

  • Domenica 20 Settembre 2015 01:00
  • Ultimo aggiornamento ( Gioved├Č 22 Settembre 2016 09:21 )
  • Scritto da Graziano Patruno

Una volta le castagne erano chiamate "pane d’albero”, ed erano una risorsa insostituibile per i contadini del nostro paese perché riuscivano, nei momenti difficili, a risolvere il problema dei pasti giornalieri, rendendoli più saporiti e sostanziosi.L’albero si chiama 'Aescultus ippocastanum' ed ha nobili natali.Quando arriva l’autunno basta fare una passeggiata in qualsiasi parco o giardino, per accorgersi che la natura cambia i suoi ritmi, i colori e i frutti. 

Chi vive da sempre in campagna e, quindi, a stretto contatto con la natura non può non rimanere affascinato dall’ippocastano. Questo albero ha da sempre nobili natali, con ‘sedi’ importanti in parchi secolari e giardini eleganti. È una bella pianta ornamentale introdotta nel nostro paesaggio nel 1557, proveniente dai paesi dell’Europa orientale (da qui il suo secondo nome, castagno d’India). Il suo nome è Aescultus ippocastanum. Ha una crescita rapida e può raggiungere i 30-40 metri con una chioma rigogliosa e tondeggiante e un aspetto maestoso.
È rustico e robusto, si adatta bene a ogni habitat (anche se predilige i climi miti e il terreno soffice), ma soffre molto per la mancanza d’acqua e il sale. Sì proprio il sale, quello che si sparge per il gelo ad esempio. In primavera ha una fioritura splendida, abbondante, duratura e profumata. In autunno è particolarmente affascinante con le grandi foglie che si accartocciano in caldo color tabacco su cui spiccano i ricci verdi. I ricci sono chiamati ‘castagne matte’ perché non commestibili. I frutti dell’ippocastano, infatti, per gli uomini (meno che per gli animali) sono tossici e hanno un gusto molto amaro per l’esculina il cui sapore non svanisce nemmeno dopo la cottura. Ma non state troppo con il naso in su ad ammirarle: in autunno, infatti, le castagne cadono!

Tiziana Bonasia 

 

I cookies ci aiutano a migliorare i servizi offerti. Proseguendo la navigazioni acconsenti all'utilizzo di cookies. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information